SVP: con Gentiloni o con le destre?

Arno Kompatscher, e il suo vice ladino, Daniel Alfreider, hanno fatto visita al commissario europeo Paolo Gentiloni, in vacanza a Dobbiaco. E’ certamente un fatto positivo, segno di garbo istituzionale. Dalla nota diffusa dall’Ufficio Stampa della Provincia tuttavia, non possiamo rilevare che emerga, ancora una volta, una tendenza politicamente bipolare. E’ curiosa questa sottolineatura in senso europeista e il riconoscimento del lavoro svolto dal Commissario Gentiloni la sera, e la trattativa imbastita la mattina per la giunta Provinciale con le forze politiche che non perdono occasione per screditare e delegittimare il lavoro di Gentiloni e delle forze europeiste. La politica deve avere degli elementi di riconoscibilità e di coerenza, altrimenti diventa puro esercizio del potere, fine a se stesso. Arno Kompatscher poteva scegliere la prospetiva politica coerente con la storia di questa terra e che guarda al futuro e all’Europa. Ha invece scelto la strada apparentemente più comoda, alleandosi con chi governa in questo momento a Roma. Siamo ormai entrati nella lunga campagna elettorale che ci porterà alle elezioni europee del 9 giugno e a breve si chiarirà da che parte si schiererà la SVP. Vedremo allora se le parole spese con Gentiloni sono state coerenti, o solo dovute alla circostanza e al galateo istituzionale.

(foto: ANSA)


Pubblicato

in

da

Tag:


Gemeinderatswahlen Brixen 2024 – Elezioni Comunali Bressanone 2024